REVIEWS



Duemilavini

see the original version >

La giovane azienda di Adriana Avignonesi Della Lucilla anche quest'anno presenta un Nobile di tutto rispetto che convince per il suo stampo tradizionale. Sia nei profumi che al palato risponde ad un gusto non certo facile o convenzionale. Sembra piuttosto, con merito, inquadrato in quello che, con un termine un po' troppo abusato ma che senz'altro qui va speso, si definisce terroir. Convincente anche il resto della produzione. Di semplice lettura ma gustoso il Rosso di Montepulciano. E così il Leopoldo Rosso che ha cambiato etichetta e nome. Ora si chiama semplicemente Syrah. Il Cartiglio 2006, Merlot in purezza, conferma la sua eleganza.

VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO 2007 - 4 grappoli

Tipologia: Rosso Docg - Uve: Prugnolo Gentile 85%, Merlot 15% - Gr: 13,5% - Bottiglie: 18.000
Rubino consistente e decisamente luminoso. Esprime profumi varietali e terragni di humus, ferro, visciole sotto spirito, foglie secche, piccoli frutti del bosco per poi passare a una cornice scura dai toni di china e liquirizia. Al gusto non sfodera muscoli ma piacevolezza ed equilibrio. L'acidità e il tannino misurato ma incisivo lo accompagnano verso un durevole finale. Un anno in botti da 50 hl. Coscio di capretto al forno con patate.

CARTIGLIO 2006 - 4 grappoli

Tipologia: Rosso Igt- Uve: Merlot 100%- Gr: 14% - Bottiglie: 4.000
Rubino piuttosto evoluto tendente quasi al granato. All'olfatto mostra meravigliosi soffi marini e minerali, odori di olive, geranio, tamarindo e peperone grigliato. In bocca ha un corpo medio, ravvivato da una splendida freschezza e da un tannino fine e levigato. Chiude piuttosto lungo e su sensazioni minerali. Barrique. Coniglio alle erbe.

CAPOVERSO 2006 - 3 grappoli

Tipologia: Rosso Igt- Uve: Sangiovese 80%, Syrah 20% - Gr: 13,5% - Bottiglie: 8.000
Rosso rubino con unghia purpurea. Lievi profumi di buona pulizia olfattiva: frutta del sottobosco, peonia, ciliegia, susina matura e un leggero incipit di spezie. Facile e sottile la beva, coadiuvata da una fervida spalla fresco-tannica. Chiusura media e agrumata. Barrique. Bucatini alla gricia.

ROSSO DI MONTEPULCIANO 2008 -Sangiovese 80%, Canaiolo 20% - 3 grappoli
Rubino acceso che svela accenni olfattivi minerali di terra rossa, ruggine, foglie bagnate, piccoli frutti del sottobosco e qualche guizzo di pepe rosa. Piacevole la beva, succosa, di viva freschezza. Il tannino è ben smussato. Coda finale sapida. 10 mesi in inox. Bistecca alla griglia.

SYRAH 2008 - 3 grappoli
Sfumature porpora preannunciano al naso fragranze fresche e giovanili: lampone, fragoline, accenti pepati ed un principio di speziatura. Appagante al sorso, gustoso e di buon equilibrio. La freschezza suggella un finale succoso. Solo acciaio. Risotto ai funghi porcini.

Luca Maroni

see the original version >

IL MIGLIOR VINO
CAPOVERSO TOSCANA ROSSO 2006
Consistenza: 31 - Equilibrio: 27 - Integrità:28
Sensazioni: la sua gran densità è cremoso mélange di frutto e di spezie. Intersecanti e reciprocamente implementati, l'aroma generato è di ricchezza ed espressività intensamente armoniosa. La dolcezza è sospinta non solo dalla fittissima trama estrattiva, è nettamente promossa dalla suadenza del gusto, dal dosaggio fra morbidezza, acidità e tannino, è cristallinamente resa da una pulizia enologica di trasformazione tecnicamente impeccabile e la sua prugna, che intensa, soffia sempre vanigliata e cremosa. Un vino di grande potenza espressiva.

GLI ALTRI VINI
SYRAH 2008 - IP 85
NOBILE DI MONTEPULCIANO 2007
- IP 84
CARTIGLIO 2005
- IP 84
ROSSO DI MONTEPULCIANO 2008
- IP 83

Commento conclusivo
Non un vino di Capoverso privo di note di fruttosità e di aspetti di qualificante valore. Anche il Rosso di Montepulciano 2008 si rivela fra i migliori del tipo vista la sua morbida, vivida ricchezza di note. Frutto e spezie in bilanciato folgore nel Nobile di Montepulciano 2007 e nell'analogamente dotato Cartiglio 2005. Più vivido e turgido il frutto del Syrah 2008, pure questo di denso volume. Vino del tasting il Capoverso Toscana Rosso 2006 sua la migliore nitidezza olfattiva, l'integrità ossidativa residua intensamente prorompente più viva. Complimenti, una produzione che costantemente, diffusamente aumenta di valore.

Indici Qualitativi Complessivi:
IP complessivo: 84,4 (-1,69%); QQT: 6,3
Indici complessivi: C 30,8 - E: 27 - I: 26,6

L'Espresso

see the original version >

CARTIGLIO 2006
bottigliabottigliabottiglia 15/20 merlot bt 4000

SYRAH 2008
bottigliabottigliabottiglia 15/20

VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO 2007
bottigliabottiglia 14.5/20 BT 18000

Vini Veronelli

see the original version >

VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO 2006
2 stelle
ROSSO DI MONTEPULCIANO 2008
2 stelle
CARTIGLIO TOSCANA MERLOT 2007
2 stelle

Enogea

see the original version >

ROSSO DI MONTEPULCIANO 2008
87+C
Il miglior vino rosso prodotto fino ad oggi da Adriana Avignonesi (gli altri, seppure in timida crescita, continuano ad oscillare tra risultati di media classifica - la mia - e qualche inciampo). Impostazione moderna, rovere grafitoso che spinge senza asciugare e sfondo tannico in stile Chianti classico che contrasta a dovere. Non originalissimo ma di sicuro il più completo e ambizioso del mazzo. Buoni margini di evoluzione.

LaVINIum

ROSSO DI MONTEPULCIANO 2009
Typology..................: red D.O.C. wine
Grapes.....................: sangiovese 80%, canaiolo e altre uve consentite 20%
Alcohol....................: 13,5%
Producer..................: CAPOVERSO
Price (wine store).....: D

 

Score: @@@ (tasted on: 11/2011)
Roberto Giuliani

VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO 2008
Tipologia...................: D.O.C.G. rosso
Vitigni........................: sangiovese 85%, merlot 15%
Titolo alcolometrico..: 13,5%
Produttore..................: CAPOVERSO
Prezzo enoteca..........: E

 

E' bello notare nei vini a base sangiovese di Adriana Avignonesi una sobrietà che in questa tipologia non è purtroppo molto frequente. Chi ha avuto modo, come me, di degustare per anni decine di Nobili, non ha potuto fare a meno di notare una tendenza da parte di un buon numero di produttori a caricare questi vini, sin dal colore, impenetrabile e nerastro, tanta estrazione, uso spinto dei legni e utilizzo fino al massimo consentito dei vitigni internazionali.
Qui ce n'è un piccolo quantitativo, certo, ma il vino non ha niente di caricaturale, ha un ottimo equilibrio nei profumi come al gusto, non a caso vengono preferite botti da 50 ettolitri per la maturazione, certamente più consone ad un vitigno così particolare come il sangiovese.
Si passa dalla ciliegia e visciola macerate alla coscia di monaca essiccata, fogliame, rintocchi ferrosi, terra umida, effluvi di legno di liquirizia, cardamomo, china, noce.
In bocca conferma un approccio di grande misura, non ci sono ammiccamenti ma il vino conferma una sua personalità e una territorialità riconoscibile nelle numerose sfaccettature che esprime, il tannino a grana fine ben si integra alla polpa, l'acidità è perfetta per restituire al frutto la giusta freschezza, il finale è lungo e saporito, con il sangiovese che regala quell'eleganza che fa la differenza. Quattro chiocciole, ma molto alte.


Voto: @@@@ (degustazione in data: 11/2011)
Roberto Giuliani


SYRAH 2009
Typology..................: red I.G.T. wine
Grapes.....................: syrah
Alcohol....................: 13,5%
Producer..................: CAPOVERSO
Price (wine store).....: C

 

Score: @@@ (tasted on: 11/2011)
Roberto Giuliani

CORTONA SANGIOVESE CANTALEONE 2009

Typology..................: red D.O.C. wine
Grapes.....................: sangiovese
Alcohol....................: 13,5%
Producer..................: CAPOVERSO
Price (wine store).....: D

 

Score: @@@ (tasted on: 11/2011)
Roberto Giuliani